Di più su SECUA

Negli ultimi decenni, il millenario patto di necessità mutualistica esistente tra animali ed esseri umani ha subito una brusca variazione. Mentre fino agli anni ’60, ad esempio, il cane ed il gatto avevano, in cambio di pasti assicurati e rifugio caldo, un lavoro da svolgere, oggi la maggior parte degli animali vive in appartamenti più o meno grandi con l’unico compito di essere “animali da affezione”.

Diciamo subito che, mentre può essere giusto attribuire ad una macchina “da” scrivere o ad una tuta “da” ginnastica, la preposizione “da” che ne specifica la funzione, è invece sicuramente opinabile che questa sia atta descrivere il ruolo di un animale in una famiglia.

Ma questa realtà è largamente rappresentativa del rapporto uomo-animale dei nostri tempi dove il cane non è più guardiano del gregge o dell’aia, non traina slitte e non accompagna l’uomo a procurarsi il cibo. Né il gatto serve a tenere lontani i topi dalle abitazioni. Gli animali sono, per il cittadino medio, un serbatoio di affetto sul quale riversare le coccole al rientro della propria giornata lavorativa, e spesso purtroppo giocattolo vivente per i bambini. Si passa dall’ animale “simbolo di potenza” come è il caso di alcune specie esotiche e di cani di grossa mole, al cane “oggetto di pietismo” quando lo abbiamo adottato da una realtà di canile o dalla strada.

Tutte queste situazioni, lungi dall’essere migliorative della vita dell’animale, come di primo acchito si potrebbe pensare, ne piegano la dignità, ne disconoscono il ruolo e lo svuotano da bellezza, fierezza e intelligenza.

Gli animali necessitano di cure fisiche, certo, ma se non comprendiamo che possiedono un cervello in grado di pensare, discernere, decidere, se non alimentiamo e costruiamo la loro vita sociale avremo con noi degli animali infelici e disadattati.

 

La nascita di SECUA, la Scuola di Etologia Comparata Uomo Animale è stata fortemente voluta dall’associazione EARTH, associazione nazionale di tutela degli animali riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente, per fare largo ad una cultura basata sugli studi scientifici, sulla conoscenza reale del mondo animale e soprattutto per discostarsi dal concetto antropocentrico di animale in funzione dell’uomo, sostituendolo con quello di animale che convive serenamente con il suo partner umano sulla base del rispetto e della conoscenza reciproca. A tale scopo, SECUA si avvale di professionisti quali biologi, veterinari, comportamentalisti, psicologi, avvocati ed educatori cinofili con esperienza decennale, con i quali organizza corsi riconosciuti da enti pubblici e privati che hanno come unico fine la conoscenza delle reali potenzialità e necessità degli animali. 

 

Purtroppo attualmente la “vacatio legis” normativa che non prevede Albi professionali per chi lavora nel comparto cinotecnico, fa si che molta improvvisazione dilaghi e che corsi per educatori cinofili, per tecnici veterinari, per dog sitter ecc. fioriscano senza alcun parametro obbligatorio per chi li organizza. Questo va a scapito sia di quanti, volenterosi di lavorare in tali campi si trovano a investire tempo e danari in corsi non realmente professionalizzanti, sia di coloro i quali si dovessero poi rivolgere a tali figure professionali , ma soprattutto a discapito degli animali stessi. Per tali ragioni SECUA ha approntato un ALBO che racchiude i professionisti formati e che accettano di sottoscrivere il CODICE ETICO della scuola. 

Non esistono scorciatoie, per essere professionisti seri bisogna impegnarsi seriamente, ma se davvero ami gli animali e vuoi fare della tua passione la professione della tua vita SECUA è al tuo fianco.

Associzione EARTH

EARTH è un’Associazione Nazionale, il cui scopo è quello di «intraprendere ogni attività culturale, sociale, politica e giuridica tesa alla promozione, all’attuazione e alla tutela dell’ambiente e delle risorse naturali». Persegue inoltre la promozione di una corretta cultura e senso civico nei confronti degli animali, nonché la loro tutela giuridica.

Nasce a Roma nel 2010 in maniera informale e spontanea come gruppo di amici che condividono l’amore ed il rispetto per l’ambiente e per gli animali e che decidono di mettere le proprie conoscenze specifiche al servizio della comunità. Il gruppo formato da veterinari, biologi, chimici, geologi ed avvocati diventa ben presto un punto di riferimento per quanti pur avendo a cuore l’ambiente e gli animali, non hanno le competenze per vedere rispettati i diritti di questi ultimi e far valere i propri.

I componenti di EARTH decidono quindi di strutturarsi in associazione per poter maggiormente lavorare sul territorio ed avere la legittimazione a parlare a nome dei cittadini che li delegano a tal scopo.

In Italia esistono infatti centinaia di realtà che comprendono associazioni, gruppi e comitati che si riuniscono con la volontà di salvaguardare l’ambiente e gli animali essendo il belpaese minacciato da discariche mal gestite, disastri ambientali che da nord a sud avvelenano animali e persone e distruggono un patrimonio naturalistico di cui dovremmo andare fieri nel mondo. L’Associazione si vuole proporre come incubatore per tutte quelle piccole realtà formate da cittadini dal cuore grande che si spendono ogni giorno per migliorare la terra sulla quale vivono ma che si ritrovano a combattere con politica, burocrazia e amministrazioni ostili e se ne sentono schiacciati.

È con questo spirito che nel Novembre del 2011 nasce formalmente EARTH, viene eletto Presidente dell’associazione Valentina Coppola, speleologo, sommelier ed esperto in comportamento animale, già presidente dell’associazione ambientale CODICIAMBIENTE da cui rassegna le dimissioni per cominciare una nuova e forse utopica avventura.

Per poter svolgere al meglio le proprie funzioni statutarie EARTH sigla una serie di convenzioni con avvocati esperti in materia ambientale e diritto degli animali in varie regioni italiane: nascono le  delegazioni dell’associazione EARTH in Veneto; Lombardia; Toscana; Abruzzo; Lazio; Campania; Calabria; Puglia.

Ogni delegazione territoriale è formata da almeno un legale che sottoscriva la convenzione con l’associazione e che si faccia carico di essere punto di riferimento della delegazione a titolo gratuito.

Grazie alle delegazioni territoriali, è attiva nelle procure dove denuncia casi di maltrattamento ad animali da affezione, selvatici o da zootecnia seguendo i procedimenti per tutta la loro durata e costituendosi come parte civile nei processi contro chi commetta reati contro gli animali. 

Dove raggiungerci

A pochi passi dalla Metro “Porta Furba”